TUMORE DELLA TESTA E DEL COLLO

I tumori della testa e del collo comprendono i tumori del cavo orale, della laringe, della rinofaringe, dell’ipofaringe, dell’orofaringe, della tiroide, e della parotide. Per il 2015 erano attese circa 9.200 nuove diagnosi di tumore del distretto della testa e del collo, delle quali un quarto tra le donne e il 3% di tutte le nuove diagnosi di tumore nella popolazione generale (I numeri del cancro in Italia 2015, AIOM). Nella maggioranza dei casi (oltre il 90%) si tratta di carcinomi a cellule squamose che si sviluppano dagli epiteli che rivestono le mucose del distretto.
Esistono tumori meno frequenti che possono originare da altri tessuti: gli adenocarcinomi dalle ghiandole salivari, dalla tiroide, i melanomi dalla cellule che producono melanina, i linfomi dai tessuti linfatici e così via. I sintomi che più comunemente rappresentano un segnale d’allarme per tali patologie sono il bruciore o il dolore in bocca, in associazione ad ulcerazioni o neoformazioni, a volte sanguinanti, che stentano a guarire. Altri sintomi comuni sono mal di gola persistenti, dolore irradiato all’orecchio, sangue nell’espettorato, difficoltà a masticare, deglutire o respirare, intorpidimento della lingua, tumefazione non dolente e persistente nel collo.
La radioterapia rappresenta una delle principali modalità terapeutiche nei trattamenti dei tumori della regione della testa e del collo. La radioterapia esclusiva con intento curativo è frequentemente indicata come trattamento di scelta, per esempio nei tumori rinofaringei, nel trattamento del tumore della laringe nello stadio iniziale (come alternativa non invasiva alla chirurgia) e negli stadi localmente avanzati di malattia. La radioterapia da sola è anche indicata, in alcuni casi, con finalità e dosi palliativo-sintomatiche, per ridurre i sintomi o le conseguenze della progressione locale di malattia, che possono influenzare la qualità della vita in modo significativo (voce, linguaggio, deglutizione, gusto e respirazione). La radioterapia moderna, infatti, grazie a nuove tecniche come la radioterapia ad intensità modulata e guidata da immagini digitali, consente oggi di minimizzare gli effetti collaterali attesi dalla compromissione degli organi sani vicini alla malattia tumorale. Inoltre, in pazienti con recidiva locale di malattia e già sottoposti ad un trattamento radioterapico, la radiochirurgia stereotassica può rappresentare una valida alternativa. Presso il Centro UPMC San Pietro FBF vengono eseguiti tali trattamenti.
(Fonte: AIOM e AIRTUM 2015)

CONVENZIONI E ASSICURAZIONI

Dove siamo

Scopri come raggiungerci scegliendo la modalità che preferisci

car train fly
upmc2

Il Centro di Radioterapia ad Alta Specializzazione UPMC San Pietro FBF offre trattamenti innovativi di radioterapia e radiochirurgia stereotassica con protocolli di cura avanzati per persone affette da patologia oncologica.

upmc1

Divisione italiana del Centro Medico dell’Università di Pittsburgh con sedi a Roma (UPMC San Pietro FBF, radioterapia oncologica e UPMC | Salvator Mundi International Hospital), Palermo (ISMETT IRCCS, trapianti e terapie ad alta specializzazione e Fondazione Ri.MED, ricerca), Chianciano Terme (UPMC Institute for Health, medicina preventiva e Palestra della Salute) e Mirabella Eclano (UPMC Hillman Cancer Center Villa Maria, radioterapia oncologica)..

upmc3

UPMC è un’azienda sanitaria integrata con sede principale a Pittsburgh, Pennsylvania (USA). Grazie alle sue elevate competenze cliniche, gestionali, di ricerca e formazione, UPMC è tra i sistemi sanitari leader negli Stati Uniti. UPMC Hillman Cancer Center Network oncologico di UPMC che mette a disposizione dei suoi pazienti le ultime scoperte nel campo della prevenzione, scoperta, diagnosi e trattamento dei tumori.

Seguici: